Come attivare l’immunità contro il Covid-19?

  • di

Un aspetto fondamentale che spesso viene perso di vista è noi possiamo attivare e allertare il nostro sistema immunitario con le scelte che compiamo ogni giorno a tavola!

Tra i mille integratori consigliati in questo periodo sicuramente di rilevante importanza è la vitamina D che è un ormone in grado di attivare l’immunità e di proteggerci dalla cascata di citochine infiammatorie generata dal virus e che in molti casi risulta molto severa. Inoltre sappiamo che chi possiede livelli più elevati di vitamina D ha dei sintomi meno gravi rispetto a chi ha livelli più bassi.

Ma quanto è importante l’alimentazione ?? Pensate che i deficit micronutrizionali rappresentano la prima causa di immunodeficienza nel mondo. Anche nel nostro paese, dove esiste abbondanza di cibo non è affatto difficile incorrere in deficit nutrizionali. Pensate che circa il 30 % della popolazione è carente di zinco il quale rappresenta un oligoelemento essenziale per il buon funzionamento di sistema immunitario, Inoltre lo Zinco è molto importante per la protezione da infezioni virali; lo ritroviamo ad esempio nella carne o per i vegetariani in molti semi come i semi di zucca.

Non dimentichiamoci poi della fibra perché purtroppo oggi mangiamo cibi altamente processati e che non presentano più questo elemento! La fibra è importantissima perché nutre i batteri buoni del nostro intestino e che sono la prima linea di difesa contro agenti esterni. Importantissimo tenere presente che un buon microbiota ci assiste nella lotta contro i virus producendo molecole che attraverso la barriera intestinale entrano in circolo e rendono il sistema immunitario più attivo

Spesso durante le mie visite pongo attenzione proprio su quanto sia importante il terreno su cui va ad agire un virus o qualsiasi agente patogeno! Perché se noi curiamo il nostro corpo questo sarà pronto a fronteggiare al virus e non permetterà al virus di attaccarci, o per lo meno se ciò accade i sintomi saranno meno forti.

Inoltre ciò che noto nei pazienti è la presenza dell’effetto nocebo! Per spiegarvi meglio pensate che nel nostro corpo è presente una farmacia che rilascia tante molecole del benessere, ma anche del malessere….ebbene in questo periodo è elevato il numero di persone che hanno malessere perché hanno dei pensieri negativi che producono molecole del malessere. In tal modo si creano malattie non solo psichiche ma anche fisiche; se pongo attenzione sulla salute accresco la salute, se pongo attenzione sulla malattia accresco quest’ultima!

Il mio consiglio in questo periodo è di pensare a cose belle e positive perché il nostro pensiero crea!

Costruiamo salute a partire dallo stile di vita, stiamo per quanto possibile a contatto con la natura e al sole e nutriamoci in maniera consapevole dando tanta attenzione al prodotto che acquistiamo e se possibile acquistiamo prodotti a km zero dal nostro contadino di fiducia!